Alla scomparsa di un proprio familiare o di una persona conosciuta che ci include nel suo testamento seguono, generalmente, degli incontri presso notai e avvocati per la divisione dell’eredità.
Nonostante l’esistenza, in molti casi, di un testamento scritto di proprio pugno dal defunto, non sono rare le occasioni in cui su alcuni fruitori dell’eredità o su alcuni beni inclusi nell’eredità beneficiata insorgano dei dubbi che bloccano la successione.

Controversie sull’eredità: quando è il caso di investigare

Le controversie sull’eredità riguardano beni mobili e immobili: non solo case, quindi, ma anche oggetti, crediti, investimenti, attività lavorative e aziende possono essere messe in discussione quando attribuite ad un erede piuttosto che ad un altro.

Tra le situazioni più frequenti che portano alla contestazione dell’eredità rientrano l’eredità tra fratelli, l’eredità ai figli, l’eredità a minorenni (ad esempio nipoti che non hanno compiuto la maggiore età), l’eredità a coniuge separato e l’eredità a chi assiste.
In alcuni casi si discute anche di eredità al gatto o eredità al cane, qualora il defunto abbia lasciato parte dei suoi averi per le cure dell’amato animale domestico.

investigatore privato a roma e in tutta italia per controversie eredità

Come si risolvono le controversie sull’eredità?

In particolare, le controversie per l’eredità riguardano:

  • la ricerca e l’identificazione degli eredi, se alcuni dei successori indicati nel testamento non sono immediatamente reperibili o per esempio figli non riconosciuti legalmente.
  • la detrazione di beni dall’asse ereditario se, per questi beni, sono state effettuate operazioni di compravendita o di altro tipo che ne cambiano la titolarità, e quindi il defunto non aveva alcun diritto di proprietà;
  • l’accertamento di compravendite simulate, ad esempio finte donazioni effettuate prima della morte ad uno degli eredi così da togliere il bene dall’asse ereditario e dalla disponibilità di tutti gli eredi;
  • la liquidazione dei crediti, per una giusta ripartizione degli stessi tra tutti gli eredi.

 

Rivolgersi all’investigatore privato per risolvere le controversie sull’eredità

Quando vi sono dei dubbi sull’eredità, o si sono verificati comportamenti scorretti da parte di uno o più eredi, allora è il caso di intraprendere delle indagini al fine di chiarire la situazione ereditaria e allontanare ogni dubbio.

Rivolgersi ad un’agenzia investigativa significa avere la certezza di un team di investigatori che svolgerà operazioni di indagine per risolvere le controversie sull’eredità presentando prove tangibili.  Gli elementi e le prove raccolte durante le indagini possono essere utilizzati in tribunale.

È compito dell’investigatore incaricato infatti effettuare una ricerca ed un controllo delle pratiche amministrative al fine di trovare una soluzione per poter procedere con una divisione equa dell’eredità.

 

 

Condividi

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Fai luce sui tuoi dubbi

Contattaci

Le ultime news

truffe sentimentali investigatore privato roma petrola

24 Settembre 2020

Le truffe sentimentali tramite account online che nascondono una falsa identità sono...

truffe sentimentali investigatore privato roma petrolà

La crescita dei social network ha portato, negli ultimi anni, un numero sempre più alto...

licenziamento investigatore privato roma petrola

28 Settembre 2020

Il licenziamento per giusta causa è un tipo di licenziamento legittimo quando le...

infedelta coniugale investigatore privato roma petrola

18 Settembre 2020

Il tradimento è una delle cause maggiori della fine di una convivenza sentimentale o di...