perchè contattare investigatore privato in caso di divorzio

Affrontare un divorzio è un evento spiacevole che, sebbene sia spesso frutto di una decisione comune tra i coniugi, richiede spesso mesi di contrattazioni e decisioni che coinvolgono avvocati, tribunali e giudici minorili.

Divorzio, separazione con addebito e affidamento dei figli: perchè rivolgersi ad un investigatore privato

Il caso si complica se il divorzio non è deciso di comune accordo, o se è forzato da un comportamento scorretto tenuto da uno dei coniugi.

Per comportamento scorretto si intendono sia un tradimento – l’infedeltà coniugale resta il primo motivo di scioglimento di un matrimonio -, sia situazioni più difficili come maltrattamenti e violenza domestica, per cui è necessario presentare delle prove per ottenere un allontanamento immediato e richiedere la separazione con addebito.

Il ruolo dell’investigatore privato è, in questo senso, fondamentale. Proprio grazie alle sue indagini investigative, il detective privato può aiutare la parte lesa ad ottenere un divorzio breve e a tutelarsi nella sua vita immediatamente successiva alla fine del matrimonio.

Decreto Legge Pillon: il ruolo dell’investigatore privato in caso di divorzio

Il nuovo DDL Pillon ha posto molta attenzione sulle regole di affido e di tutela dei minori, dando all’investigatore privato un compito importante e delicato per stabilire le modalità di affidamento dei figli.

In caso di divorzio consensuale, entrambi i genitori avranno obbligo di suddividere equamente il loro tempo e le loro risorse per prendersi cura del minore.
Le famiglie con alta conflittualità avranno il supporto di un mediatore familiare obbligatorio per trovare un equilibrio tale da permettere al bambino uno sviluppo è una crescita con la compartecipazione di entrambi i genitori.

Un’altro importante snodo del decreto Pillon riguarda il supporto economico ai figli: a differenza dell’assegno di mantenimento, entrambi i genitori sono obbligati a contribuire economicamente alla crescita del figlio. Questo previene molti scontri, proprio sulla nota dolente dell’assegno di mantenimento, che in passato ha reso le udienze di divorzio fossero molto lunghe ed estenuanti, soprattutto per i bambini.

Assegno di mantenimento: perchè richiedere un’indagine dell’investigatore privato

Anche per la definizione del contributo economico per i figli, l’investigatore privato può aiutare a far chiarezza sulla situazione reddituale di uno dei due genitori, soprattutto se fosse nutrito il sospetto di omissioni sui propri possedimenti al fine di ottenere un maggior contributo dall’altra parte.

Inoltre, l’investigatore privato può dare prove e delucidazioni precise sul presunto atteggiamento di un genitore alienante. Viene così chiamato il genitore che, per attirare i figli dalla propria parte, manipola il loro giudizio rovinando i rapporti con l’altra figura.

Divorzio con addebito, affidamento dei figli: quando contattare un investigatore privato

Per la separazione con addebito, l’investigatore privato può produrre delle prove concrete e certificate a testimonianza di tradimento, abbandono del tetto coniugale, comportamenti violenti o lesivi nei confronti del partner.
L’investigatore può essere inoltre contattato dal giudice privatamente per comprovare episodi di violenza domestica a carico dei bambini. Le prove presentate dall’investigatore privato sono inconfutabili: in questo modo sì garantisce al di fuori di ogni dubbio la salvaguardia del bambino e l’affidamento dei figli ad uno solo dei genitori.

Petrolà Investigazioni è l’agenzia di investigazione privata di Roma esperta in divorzi e affidamento dei figli. Puoi rivolgerti a noi se vuoi tutelare te stesso e i tuoi figli durante una causa di divorzio.

Condividi