licenziamento per assenteismo investigatore privato

Non tutti i dipendenti sono dei lavoratori modello, e spesso, molti di questi truffano i propri datori di lavoro, assentandosi per motivi non idonei alle condizioni contrattuali.

L’assenteismo sul lavoro è un fenomeno largamente diffuso in Italia. Cosa fare? Perchè rivolgersi ad un investigatore privato?

I dati statistici mostrano come i dipendenti, usino i permessi della legge 104 del 1992 in modo fraudolento, nel 12%-16% dei casi. Dopo l’intervento dell’agenzia investigativa, la percentuale scende drasticamente, arrivando in media al 4%-8% dei casi, poiché gli investigatori privati fungono da veri e propri deterrenti per i dipendenti che hanno intenzione di truffare il datore di lavoro.

Rivolgersi ad un agenzia privata di investigazione, dunque, non permette solo di scoprire quali illeciti stiano compiendo i propri dipendenti, ma reprime anche la voglia di quest’ultimi di provare a reiterare un comportamento scorretto nei confronti dei datori di lavoro.

L’investigatore privato, svolge anche la funzione di tutela della situazione patrimoniale dell’azienda.

L’assenteismo è un fenomeno che lede in modo decisivo la produttività e l’efficienza dei dipendenti poiché, quelli che restano sul posto di lavoro, si ritrovano costretti a dover svolgere più mansioni per risolvere la mancanza momentanea di uno o più lavoratori. L’economia dell’azienda così ne risente drasticamente, e i dipendenti che lavorano di più si sentono spesso maggiormente insoddisfatti e frustrati.


Licenziamento per assenteismo: cosa fa l’investigatore privato?

Tante le cause più comuni di assenteismo sul lavoro, dall’abuso dei permessi della legge 104/1992, ai finti episodi di malattia, fino ad arrivare a chi fa un doppio lavoro.
In questi, casi il datore di lavoro può licenziare il dipendente, ma deve raccogliere le prove opportune rivolgendosi ad un investigatore privato.

Un dipendente ha per diritto la possibilità di assentarsi dal lavoro per ragioni di tipo familiari o di salute; ciò cambia, quando dietro l’assenza si nasconde un secondo lavoro, o il prolungamento di una vacanza, o la non ottemperanza dell’accudimento dei familiari qualora si abbia diritto alla 104; è proprio in questi casi in cui ci si può affidare alla professionalità ed efficienza di un investigatore privato.

L’agenzia investigativa Petrolà, con un team di investigatori privati professionali che lavorano con riservatezza e massima serietà, individuerà i comportamenti fraudolenti del dipendente assenteista, al fine di produrre delle prove concrete da essere presentate in sede giudiziaria.
Il datore di lavoro può sentirsi sicuro nell’affidarsi alla discrezione dei servizi di Petrolà Investigazioni, poiché ogni investigatore privato è autorizzato dalla Prefettura di Roma e opera con piena competenza e consapevolezza delle leggi sulla privacy, così da poter proseguire con il licenziamento per giusta causa. L’assenza ingiustificata dal posto di lavoro sarà dimostrata attraverso prove raccolte dagli investigatori, che attestino che il comportamento del dipendente abbia leso in qualche modo il rapporto di fiducia contrattuale con il datore di lavoro.

Condividi