indagine pre assunzione investigatore privato roma petrola

In ambito lavorativo la tutela degli interessi dell’azienda è uno degli obbiettivi principali. Spesso però la sicurezza in tal senso deve necessariamente passare attraverso accertamenti e indagini di controllo che attestino la veridicità dei dati raccolti in merito a soggetti con cui si deve instaurare un rapporto di lavoro. L’esatta valutazione del personale in tal senso è essenziale per essere certi di inserire nel proprio organico personale qualificato e competente.

Perché sono importanti i controlli pre assunzione?


I controlli pre assunzione sono spesso uno step che molte aziende sottovalutano, ma al contrario di ciò che si pensa queste valutazioni possono rivestire un ruolo di grande rilevanza. Infatti quando un’azienda si appresta ad effettuare delle assunzioni o ad ingaggiare una nuova figura all’interno del suo organico, è opportuno svolgere delle indagini preliminari. Le indagini pre assunzione sono uno strumento tramite il quale il datore di lavoro può valutare tutte le informazioni personali che riguardano l’aspirante dipendente. Queste indagini possono essere interpretate come un allegato al curriculum presentato dal dipendente. L’azienda grazie a questi dati raccolti ad esempio da un investigatore privato potrà valutare in maniera più accurata e con maggiore cognizione quella che è la figura professionale che si appresta ad assumere.

Cosa emerge dai controlli pre assunzione?

I controlli pre-assunzione sono effettuati da agenzie investigative e sono mirati alla raccolta di dati personali e lavorativi che vadano ad accertare quanto affermato dal dipendente ed anche a far emergere quanto non dichiarato. Sono indagini ad ampio spettro, ogni aspetto della vita dell’aspirante dipendente viene analizzato ed eventualmente vengono catalogati i dati discordanti. Spesso emergono delle incongruenze con quanto dichiarato in fase di colloquio o di cv e quindi l’agenzia poi provvederà a consegnare l’intera documentazione all’azienda che provvederà in tal senso. L’agenzia di investigazione provvede ad investigare tanto nella sfera personale quanto in quella lavorativa o familiare cosi da non tralasciare nulla.

Come si svolge l’indagine?

Quando ad un’agenzia investigativa viene commissionata un’indagine su un potenziale dipendente, è importante che tali indagini siano svolte nel rispetto dell’art. 8 dello statuto dei lavoratori. Infatti è sempre ammessa tale pratica salvo che essa riguardi opinioni politiche, religiose o sindacali di un possibile dipendente. Innanzitutto andrà stabilita la strategia di indagine e valutato quello che è lo scenario complessivo entro il quale indagare. Successivamente l’investigatore privato potrà passare all’azione cercando di acquisire tutti i dati necessari che riguardino il soggetto in questione. Ci si basa soprattutto su quanto affermato dal soggetto in sede di colloquio o da quanto emerso dal curriculum vitae. Ci si occupa di verificare principalmente i dati anagrafici dichiarati, le competenze professionali e i titoli di studio posseduti. Scendendo sempre più nel dettaglio ci si occupa della verifica delle eventuali certificazioni possedute, iscrizioni all’albo o ad un ordine professionale ed eventualmente il compimento o meno del servizio militare. Una particolare attenzione viene posta nella verifica di quelle che sono le referenze dichiarate. Gli investigatori privati si dovranno occupare di attestare non solo la veridicità delle dichiarazioni ma anche per quali motivi si è concluso il rapporto di lavoro precedente. Quindi in questa sede emergono eventuali licenziamenti non dichiarati e le loro effettive cause. E’ possibile anche analizzare l’aspetto economico e finanziario del dipendente cosi da valutare le diverse fonti di reddito e la liceità delle sue entrate. L’indagine fa emergere anche eventuali atti di natura pregiudizievole, quali casi di bancarotta o di pignoramenti. Tutto ciò all’unico scopo di attestare la veridicità delle dichiarazioni fatte dal dipendente e la sua affidabilità non solo lavorativa ma anche personale. Non viene trascurata nemmeno la presenza del dipendente sui social e i suoi atteggiamenti anche sui social nei confronti degli utenti, sempre senza oltrepassare i limiti imposti dalla legge.


Se quindi si ha la necessità di appurare la veridicità delle dichiarazioni effettuate in sede di colloquio da aspiranti dipendenti, è sempre bene rivolgersi a professionisti del settore investigativo come Petrolà Investigazioni, che saranno in grado di acquisire i dovuti elementi, reperire il materiale che ne attesti la natura (veritiera o mendace) e portare alla luce eventuali incongruenze o inesattezze. L’indagine pre assunzione di un’agenzia investigativa ha il solo scopo di rilevare eventuali errori o inesattezze tra quanto affermato a voce o nel curriculum e la realtà, rispettando tutte quelle che sono le limitazioni imposte dalla normativa in materia di privacy.

Condividi

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Contattaci